Burocrazia e ASI

Iscrizione di un veicolo all'ASI

Visto le numerose richieste che ci sono pervenute e la molta confusione sull’argomento, abbiamo pensato di redigere una piccola guida per poter iscrivere un veicolo all’ASI, passo fondamentale per poter avere il giusto riconoscimento di veicolo storico davanti alla legge, e poter anche accedere alle agevolazioni economiche previste.
 
PASSO 1
E’ necessario rivolgersi uno dei club federati presenti sul territorio nazionale, attraverso i quali avviene l’iscrizione. Noi consigliamo il CLUB STORICO PEUGEOT ITALIA che dal 1998 è attivo per censire le vetture storiche Peugeot nel nostro paese.
Potendo godere del supporto della casa madre può inoltre fornire documentazione tecnica e certificati di produzione del veicolo. Inoltre permette di visitare a tariffe agevolate il Museo dell’Aventure Peugeot di Sochaux, la Galerie Peugeot a San Gimignano, l’archivio segreto di Terre Blanche, e inoltre permette accesso ai ricambi del Museo, senza dimenticare i bei raduni ed incontri che annualmente vengono organizzati in Italia e in Europa.
 
L’iscrizione avviene tramite una semplice procedura online che potete trovare a questo link
 
 
L’iscrizione da fare sarà quella al Club Storico + ASI 115 €
Segui le istruzioni compilando il modulo con i propri dati anagrafici e con quelli di pagamento.
 
 
PASSO 2:
Invia una mail a clubstorico@peugeot.com  All'attenzione di Daniele Bellucci.
Indicando nell’oggetto              moduli per CRS  - cognome – targa vettura
 
Nella mail segnalate che avete appena provveduto a iscrivervi al club, e che avete effettuato il pagamento.
Oltre a questo devono essere allegate alcune foto della vettura:
  • foto di 3/4 anteriore lato destro
  • foto di 3/4 posteriore lato sinistro
  • foto della targhetta contente il numero telaio
  • foto del numero di telaio punzonato sul veicolo
  • foto del vano motore
  • foto della selleria anteriore. Devono vedersi i sedili anteriori, e la moquette, in modo che ci sia il massimo della visibilità. NON devono esserci foderine sui sedili, e i tappetini sulla moquette.
    (in coda trovate delle foto di esempio)
Potrebbero arrivarvi via mail dei moduli da compilare con alcuni dati, fatelo e poi li rimandate via mail sempre al Cclub Storico.
 
Dopo qualche tempo ti arriverà il kit di benvenuto al club Storico e la documentazione di iscrizione all’ASI, e ancora successivamente la tessera ASI e il CRS (Certificato di Rilevanza Storica e Collezionistica)
 
Una volta ricevuto tutto, volendo si può procedere anche col discorso di trascrizione di CRS a libretto e ottenere le agevolazioni fiscali sul bollo auto (attenzione varia poi da regione a regione il regime fiscale)

Documenti necessari per trascrivere il certificato ASI sul libretto: 
1) la carta di circolazione in originale o in copia fronte/retro leggibile;
2) il Crs (Certificato di rilevanza storica) o equivalente oppure il documento che attesta l'iscrizione del veicolo ai Registri di Marca o all'Fmi in originale;
3) documento d'identità dell'intestatario;
4) codice fiscale dell'intestatario;
5) eventuale delega dell'intestatario se a presentare la richiesta è una persona diversa.
Procedura tramite agenzia. Con tutta la documentazione di cui sopra, a questo punto si può affidare la pratica a uno studio di consulenza automobilistica, che si occuperà di gestire la richiesta, effettuare i versamenti, compilare i moduli. Se l'agenzia è collegata telematicamente con lo sportello telematico dell'automobilista, verrà stampato il tagliando in sede. 
Procdedura in autonomia: Ai documenti riportati più in alto, bisogna aggiungere i due versamenti da effettuare tramite bollettino postale:
1) uno dell'importo di 10,20 euro sul conto corrente 9001 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri;
2) uno dell'importo di 16,00 euro sul conto corrente 4028 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri.
I bollettini si possono reperire sia presso gli uffici della Motorizzazione sia presso gli Uffici Postali. Recarsi prima presso l'ufficio postale per ritirare ed effettuare direttamente i versamenti. A questo punto è quasi fatta, ma prima di recarsi in uno qualsiasi degli uffici provinciali della Motorizzazione con i documenti e i versamenti, bisogna scaricare il modulo TT2119 e compilarlo con i dati dell'intestatario e del veicolo. Solo a questo punto si potrà inoltrare la richiesta per ottenere il tagliando. Dopo circa un mese si potrà ritirare l'etichetta adesiva in motorizzazione.
 
Iscriviti anche al nostro sito per restare aggiornato sulle news e i nostri raduni. 
 
 
Scritto da Staff 106rallye.it
 

 

Il nostro obiettivo

L'obiettivo di 106Rallye.it è quello di unire gli appassionati del marchio, e soprattutto del modello, sparsi in tutto il Mondo, con eventi e raduni creati ad hoc, dove conoscersi personalmente e divertirsi insieme.

Scopri tutti gli eventi di 106Rallye.it

Registrati su 106 RallyE.it e unisciti a noi

  • Rimanere collegato con il mondo 106 RallyE
  • Informarsi sugli ultimi eventi proposti dal gruppo 106 RallyE
  • Raccontaci la tua storia ed entra in un nuovo gruppo di amici
  • Condividere con noi la tue passioni
  • Partecipare ai sondaggi di 106 Rallye
  UNISCITI A NOI
Perché viaggiare guidando una macchina va bene, ma se è una Peugeot 106 è sicuramente meglio

Quale macchina usate?